Pellicce: John Galliano dice stop come Gucci e Versace

Anche lo stilista di Margiela ha cambiato idea sul tema delle pellicce: anche John Galliano dice stop seguendo Versace e Gucci

Continua a prendere piede la tendenza fur free nelle case di moda di tutto il mondo: sempre più stilisti annunciano la svolta cruelty free rinunciando alle pellicce di origine animale. E così, dopo il clamoroso addio da parte di Gucci annunciato dal ceo Marco Bizzarri che non le includerà più nelle sue collezioni a partire dalla primavera/estate 2018, seguito da Donatella Versace che ha dichiarato di “non voler più uccidere animali per fare moda”, arriva John Galliano, lo stilista della maison Margiela, ad annunciare la propria svolta motivando anche il cambiamento così repentino.

John Galliano infatti racconta come sia stato uno specifico episodio a convincerlo a rinunciare ai capi in pelliccia di animale e a seguire la tendenza di molti altri stilisti. Lo stilista stava nuotando nelle acque di St. Tropez, dove si trovava in vacanza, insieme a Penelope Cruz, quando avrebbe incontrato il vice presidente di Peta (l’associazione animalista che negli ultimi anni è sempre più attiva per promuovere l’abolizione delle pellicce), Dan Mathews: sarebbe bastata una chiacchierata tra i due per convincere Galliano ad adottare una politica no Fur per la sua maison, di cui è direttore creativo dal 2015 – benché ancora non vi sia stata la comunicazione ufficiale da parte di Margiela – e non solo: Galliano ha contestualmente rivelato di voler diventare vegano, decisione presa dopo un periodo di rehab in Arizona.

--pubblicità--

John Galliano è solo l’ultimo dunque di molti stilisti e brand che hanno cambiato radicalmente le loro collezioni, convertendosi all’ecologico: non si tratta soltanto di maison dell’alta moda ma anche di brand low cost come Gap, H&M o Zara, che hanno deciso di escludere le pellicce di origine animale dalle loro proposte future.

Photo credit: Pinterest.com