I cani mangiano troppo e corrono poco: è allarme obesità

Un cane su tre a Torino è in sovrappeso perché mangia troppo o si muove troppo poco: per combattere l’obesità degli animali nascono figure dedicate come il dietologo per i cani e il dog trainer

Anche i cani ingrassano, e la colpa non è delle loro scelte alimentari, ma dei vizi che il padrone concede loro: e così, a Torino quasi un cane su tre è in sovrappeso, in particolar modo tra quelli che vivono in casa e non hanno la possibilità di muoversi e correre abbastanza. A lanciare l’allarme obesità per i cani è l’Asl di Torino in cui vengono registrati all’anagrafe i cani della città. Quello che emerge è che, togliendo le razze canine più predisposte all’ingrassamento, questo dipende quasi sempre dei padroni che nutrono senza criterio i propri animali e non li fanno muovere abbastanza.

Avanzi dei propri pasti, biscotti e dolci danneggiano il metabolismo canino e possono portare all’obesità che è legata non solo a un fatto estetico, ma anche a patologie come il diabete. Secondo i veterinari, già solo il 20 per cento del peso in più può causare problemi di salute aumentando la possibilità di soffrire di patologie cardiocircolatorie.

--pubblicità--

Quindi la prima soluzione è quella di non cedere alle eccezioni per i pasti e di far muovere i propri cani di più per sconfiggere l’obesità. Sono nate dunque per questo scopo figure ad hoc come il dietologo e il dog trainer, ma sono aperti anche centri specifici per gli sport dedicati ai cani. Ad esempio a Lessolo è stata aperta una piscina all’aperto per i cani che potranno allenarsi insieme ad un istruttore, e una struttura simile è presente sempre nel Canavese, dove i cani possono seguire lezioni di acquagym sfruttando il potenziale dimagrante dell’idromassaggio snellendo il corpo del proprio animale, facendolo divertire.

 

Photo credit: Pixabay.it