Come essere più felici: dati scientifici indicano il programma da seguire

Si può essere più felici, più sani, e avere più successo seguendo un vero e proprio allenamento? Secondo numerosi psicologi ed esperti, sì: sono sufficienti delle buone abitudini per cambiare la propria vita, anche se si ha poco tempo libero

Alla ricerca della felicità anche se si è troppo impegnati per farlo: per diventare più sani e di successo ed essere quindi più felici basta iniziare a seguire delle sane abitudini che messe insieme possono cambiare la vita in qualsiasi momento, anche se si ha poco tempo libero. A stilare un vero e proprio programma di auto-miglioramento sono stati diversi psicologi ed esperti che hanno progettato una sorta di allenamento in 21 giorni ad hoc per le persone molto impegnate: piccoli compiti, da non rimandare assolutamente, per iniziare ad avere maggiore controllo sulla propria vita.

Le piccole abitudini del programma – da iniziare rigorosamente di lunedì, senza procrastinare, con un’attività al giorno – partono da gesti semplici, quasi banali, come iniziare a usare il filo interdentale ogni giorno, che, se passato tra i denti con regolarità, riduce addirittura il rischio di malattie cardiache e diabete. Un altro punto invece riguarda sempre il proprio corpo ma in modo più ampio: farsi una sudata, o altrimenti detto, praticare attività fisica. Si passa poi ad attività più intellettuali e riflessive: tenere un diario giornaliero e leggere un libero portano miglioramenti anche nelle proprie relazioni sociali. Che vanno coltivate e curate: fare volontariato o conoscere meglio un collega sono altre attività da fare per essere più felici.

--pubblicità--

Altri piccoli gesti dell’allenamento per la felicità includono leggere la posta elettronica, sbarazzarsi di indumenti e oggetti inutilizzati, controllare le proprie spese in modo preciso, passare più tempo in mezzo alla natura. E ancora, visitare musei, viaggiare di più, coltivare forme artistiche e seguire eventi culturali. Per diventare più felici, passo dopo passo.

Photo credit: Pixabay.it