Fonte: Pixabay

La multinazionale americana Walmart ha presentato un brevetto per api robot in grado di impollinare le coltivazioni proprio come le vere api.

La calo annuale delle api è ormai un dato concreto e a cui è difficile trovare una soluzione in tempi brevi. Per porre un rimedio alla penuria di questo preziosissimo insetto l’azienda Walmart sta lavorando alla realizzazione di api drone robot capaci di impollinare i fiori, proprio come la controparte reale.

La notizia arriva da un brevetto depositato dalla grande multinazionale statunitense. Il documento è stato depositato all’ufficio brevetti degli Stati Uniti d’America l’8 marzo, ma ancora non è stato approvato. Sul brevetto si legge che queste piccole api robotiche sono state programmate per volare su una pianta, raccogliere il polline e depositarlo poi in un’altra pianta; ci sarà poi un secondo drone ad occuparsi di controllare che il polline sia stato applicato in modo corretto.

Non è la prima volta che si parla di api robotiche. Già tempo fa, ad esempio, i ricercatori dell’Università di Harvard e del Wyss Institute for Biologically Inspired Engineering hanno studiato allo sviluppo delle RoboBees. Una scelta interessante quella di Walmart, ma che sul web sta facendo parecchio dictutere: rimpiazzare le vere api con dei robot potrebbe significare l’abbandono degli insetti e quindi della loro salvaguardia; e oggi le popolazioni di api e altri insetti sono già oggi in forte calo. Stiamo parlando per il momento di un brevetto e non è chiaro se e quando queste api robot potranno essere realmente prodotte.

LEGGI ANCHE:DELFINI MALATI DI MORBILLO, IL MARE INQUINATO LI STA UCCIDENDO

Photo Credit Pixnio