Fonte: Pixabay

Per dimagrire non serve saltare la cena o il pranzo, anzi: una dieta completa e regolare sarebbe il miglior modo per tenersi in forma e controllare il proprio peso. Lo dice una ricerca finlandese. 

Esistono diversi modi per dimagrire: dalle diete all’attività fisica passando per metodi meno naturali e più invasivi. Secondo una recente ricerca, tuttavia, per poter perdere peso c’è una regola che va sempre rispettata, ovvero quella di non saltare i pasti. L’Università di Helsinki, Finlandia, ha condotto uno studio dal quale è emerso che mangiare regolarmente sarebbe il modo migliore per controllare il peso e restare in forma, soprattutto in età più avanzata. Al contrario, fare una dieta che obbliga a saltare alcuni pasti potrebbe avere un effetto contrario a causa del rallentamento del metabolismo.

La ricerca si è basata sui dati raccolti da 4 mila giovani uomini e donne, di cui sono stati analizzati i fattori che influivano sul loro peso e sui cambiamenti nel corso di 10 anni. Il risultato? Mangiare regolarmente aveva un effetto migliore rispetto alla dieta specifica. Altri studi recentemente hanno portato a risultati simili, ad esempio nel 2013 e nel 2015 era stato dimostrato che saltare i pasti può incrementare il rischio di resistenza all’insulina e quindi di contrarre il diabete di tipo 2.

--pubblicità--

L’ennesima ricerca che sottolinea l’importanza di una regola d’oro: per dimagrire non è necessario affidarsi a diete improvvisate e fai da te, che impongono magari un’alimentazione incompleta e squilibrata, ma è importante dare significato ad ogni singolo pasti, sempre fatti in maniera regolare.

LEGGI ANCHE: DIETA SENZA GLUTINE: PROBLEMI PER I NON CELIACI

Photo Credit Pixabay