Rilassarsi grazie al rumore dell'acqua: i rimedi contro l'insonnia

Soffrite di insonnia? Provate a rilassarvi con il rumore dell’acqua: bagni, fontane, vapore e oli essenziali sono perfetti per sciogliere tensione e nervosismo

Se avete problemi di insonnia e proprio avete tentato di tutto per addormentarvi, provate con i suoni della natura, e nello specifico con l’acqua. Il semplice rumore dell’acqua infatti ha un alto potere rilassante, ma sono diversi i modi con cui può essere sfruttata per sciogliere tensione e nervosismo e cadere in un sonno profondo.

Un semplice rimedio è una piccola fontana d’appartamento, che grazie a un motore elettrico crea uno scorrere continuo molto rilassante, a cui per maggiorare l’effetto si potrebbero aggiungere gocce di olio essenziale di lavanda o gelsomino. Il potere del rumore dell’acqua può altrimenti essere riprodotto tramite una registrazione su CD o app. Si può altrimenti ricorrere ad un impacco con teli di cotone e coperte di lana, facendo un primo strato con un telo bagnato in acqua fredda a cui si sovrappone un telo asciutto per poi avvolgerli entrambi in uno strato di lana: il calore sprigionato riavvia la circolazione e rilassa il corpo, e tra l’altro l’impacco può essere applicato su ogni parte del corpo.

--pubblicità--

Ultimo, forse banale ma sempre di grande aiuto: il bagno caldo! A differenza della doccia fredda, che sicuramente risveglia la circolazione e tonifica ma, soprattutto se con un getto forte, certo non rilassa, un bagno nella vasca può essere un’ottima preparazione al sonno. L’importante è che l’acqua sia della temperatura giusta, non eccessivamente calda, e quindi tra i 32° e i 35°: un consiglio è quello di non impedire all’acqua di fluire mettendo il tappo in posizione obliqua per far sì che essa vada via lentamente: rimanete nella vasca a occhi socchiusi mentre il livello si abbassa e poi sarete pronti per il sonno perfetto!

Photo credit: Pixabay.it