Regenesi, le nuove collezioni del marchio che crea con materiali rigenerati

0
1703
Regenesi, le nuove collezioni del marchio che crea con materiali rigenerati

Le nuove collezioni del marchio che già nel nome mostra l’intento di creare accessori e complementi d’arredo secondo i principi dell’economia circolare: presentate le nuove borse di Regenesi in materiali rigenerati. Il tutto rigorosamente made in Italy

Economia circolare made in Italy nel campo della moda e degli complementi d’arredo grazie a Regenesi, l’azienda bolognese che è specializzata nell’impiego e nel riciclo di scarti o rifiuti post-consumo o industriali per ricreare nuovi oggetti. Nata nel 2008, Regenesi oggi è diventata un’eccellenza nella produzione di accessori e oggetti di design, tutti realizzati a partire da materiali che avevano terminato il loro utilizzo. Suo prodotto di punta è la File bag: una borsa realizzata con scarti di pelle lavorati in modo naturale usando farina di castagno, acqua e sali per colorare e conferire morbidezza ad un accessorio che è totalmente green.

Sempre all’insegna del riciclo, senza dimenticare lo stile, sono state presentate le nuove cover intercambiabili per la File bag, che è estremamente personalizzabile. Il long seller di Regenesi si apre così a nuovi colori e fantasie che si ispirano a suggestioni indiane, arricchendosi anche di nuovi materiali come il denim rigenerato o la Econyl, una lycra ecosostenibile ottenuta riciclando la plastica delle reti da pesca. Grazie alla possibilità di cambiare cover e anche forma della borsa, la File bag diventa così una borsa perfetta in ogni occasione e momento della giornata: questo perché sostenibile non vuol dire fuori moda o non originale.

Proprio su questo Regenesi ha fondato la sua azienda: sul recupero di materiali vari grazie anche alla collaborazione con diverse aziende, da quella con il marchio di abbigliamento per motociclisti Dainese, grazie alla quale è nata una linea di accessori fatti con le tute usate dai piloti della MotoGp. Secondo Regenesi, si possono trasformare i rifiuti in bellezza.

Photo credit: Facebook.com/Regenesi