Nasce WWF Travel, una salvaguardia itinerante
Fonte: Pixnio

Zaino in spalle e via a scoprire gli animali e la natura in giro per il mondo, nei luoghi protetti dal Wwf. Questo il concetto di Wwf Travel, progetto lanciato dalla sede italiana dell’organizzazione non governativa di protezione ambientale. 

Anche in Italia arriva dunque l’anima più itinerante del Wwf, che sarà strutturata come un vero e proprio tour operator. La sede del Wwf Travel Italia sarà a Roma e tutti i pacchetti proposti da questa speciale agenzia di viaggi avranno un giro d’affari totale – nel primo anno – che si prevede arriverà attorno ai 2 milioni di euro, con un solo obiettivo: mostrare ai turisti tutti i luoghi e la natura che il Wwf sta cercando di proteggere.

L’offerta del Wwf Travel non andrà a sovrapporsi ai campus estivi per i ragazzi poiché l’obiettivo è di offrire “Un modo diverso di vivere le vacanze dove oltre al piacere di visitare luoghi straordinari si sommano la conoscenza e la condivisione di progetti a tutela di specie e territori a rischio. Era da tempo che preparavamo questa possibilità – spiega Gianluca Mancini, Direttore WWF Travel – oltre ai campi estivi, nel 2017 ha fatto viaggiare circa 2000 ragazzi, c’era l’esigenza di conosce da vicino i nostri progetti. Per accogliere queste richieste ci siamo strutturati e organizzati, stipulando accordi di partnership con differenti operatori riconosciuti nel settore, ed essere pronti oggi ad offrire esperienze di viaggio uniche in Italia, in Europa e nel Mondo. Sono viaggi davvero sensazionali”.

--pubblicità--

12 le proposte di viaggio che sono relative ad alcuni dei luoghi più iconici del mondo, come Namibia, India, ma anche lo snorkeling con lo squalo balena, tour in una foresta in compagnia di un biologo esperto di flora e fauna, viaggi anche in Italia. Una delle novità più importanti del Wwf Travel è il “ritorno alle oasi”, ad esempio, case sugli alberi, campi tendati e persino un faro. Soluzioni perfette anche per una vacanza in famiglia, come l‘Oasi del bosco di Vanzago (vicino a Milano), Orbetello e l’Oasi di Scivu ad Arbus, in Sardegna.

Photo Credit Pixabay