Nasce il Bee Hotel, il primo albergo per ospitare le api in città

Si trova a Mantova il primo albergo dedicato alle api: si chiama Bee Hotel e nasce dalla volontà di ospitare in arredi urbani gli insetti anche per sensibilizzare i cittadini sulla loro importanza

Nasce grazie alla collaborazione tra l’Associazione apicoltori di Mantova e l’azienda Realizzatori di idee, che produce arredi per pubblici esercizi, il Bee Hotel, ovvero il primo albergo pensato per ospitare le api per salvaguardarle e sensibilizzare i cittadini sulla loro importanza. Grazie al patrocinio del comune di Mantova, è sorto dunque nei giardini Fraccalini sul lungolago Mincio, un hotel immerso nel verde, frequentato da persone, dove potranno riposarsi le api, similmente a come già accade in altre città europee.

La struttura del Bee Hotel, alta 2,20 metri e larga 2,50, è realizzata in legno e ricrea diversi habitat ideali per le varie specie di api (circa 960 in Italia) grazie a corteccia, mattoni, tronchi secchi e foglie che rendono l’albergo un luogo ideale per le api che hanno così possibilità di nutrirsi nel parco e di riprodursi depositando le uova nelle dieci celle esagonali, simili ai classici alveari. Fine della realizzazione dell’albergo sarà anche quello di far conoscere il mondo delle api in primis ai bambini, per i quali due celle sono state lasciate libere in modo che potranno completarli e apprendere informazioni sul ruolo di questi insetti anche grazie all’area del Bee Hotel che raccoglie nozioni sulle varie specie.

--pubblicità--

Ad essere ospitate dal Bee Hotel non saranno però le classiche api sociali, bensì api solitarie, che producono da sé la propria prole: pur non producendo miele come le api domestiche sono molto importanti perché impollinano le colture frutticole: nonostante i pregiudizi e i timori delle persone, non andranno quindi a dar fastidio ai visitatori del parco bensì impollineranno fino al 70 per cento delle coltivazioni, svolgendo un’importante funzione per l’ambiente. Le api solitarie inoltre, pur essendo dotate di pungiglione, lo usano molto raramente. Il Bee Hotel sarà dunque un luogo ideale per sostenere la biodiversità cittadina, anche perché si aprirà ad altre specie di insetti, come farfalle e coccinelle.

Photo credit: Facebook/@associazioneapicoltorimantovani; Pixabay.it