Google Maps, arriva l'opzione di viaggio
Fonte: Pixabay

Google Maps abbatte le barriere architettoniche e introduce nell’applicazione una nuova opzione di viaggio per le persone disabili che si muovono con sedie a rotelle o i neo genitori con passeggino.

D’ora in avanti il colosso di Mountain View apre in maniera netta al mondo della disabilità offrendo uno strumento utile per chi si deve spostare e deve fare i conti con le barriere architettoniche. Purtroppo la novità non è disponibile nelle città italiane, ma per ora ne possono usufruire solamente gli abitanti di Londra, New York, Tokyo, Città del Messico, Boston e Sydney.

Ad annunciare la nuova feature un post sul blog ufficiale di Google scritto da Rio Akasaka, il quale fa sapere che la novità arriverà presto anche nel resto d’Europa e in Italia. “Nei centri urbani – si legge nel post – autobus e treni sono spesso il modo migliore per spostarsi, ma rappresentano una sfida per le persone che usano sedie a rotelle o con esigenze di mobilità diverse. Le informazioni su quali stazioni e percorsi sono accessibili non sono sempre facilmente disponibili o facili da trovare”.

--pubblicità--

Ma come funziona questa nuova possibilità? Per potervi accedere basterà semplicemente indicare un punto di partenza, il punto dove si vuole arrivare e nelle impostazioni selezionare la voce “accessibile con sedia a rotelle”. Una volta fatto questo comparirà un percorso – con il solito stile grafico che contraddistingue l’app Google Maps – che anche disabili o persone con passeggino potranno affrontare senza particolare problemi o preoccupandosi delle barriere architettoniche.

LEGGI ANCHE: PISTA CICLABILE GREEN: ROMA DÀ IL BUON ESEMPIO

Photo Credit Pexels