Edilizia sostenibile: la casa del futuro è mini e portatile

L’ultimo progetto dello studio Michele Perlini potrebbe essere quello della casa del futuro: di mini dimensioni, a energia solare, e soprattutto trasportabile, adatta per essere installata in ogni luogo, anche quelli più scenografici

Sognate di poter vivere in più posti nel mondo, diversi e lontani tra loro, portando con voi solo l’essenziale? Nel prossimo futuro potrebbe non essere più necessario lasciare la propria casa: già, perché anche questa potrà seguirci, grazie a EDEN Luxury Portable Suite, la mini casa intelligente progettata dallo studio di Michele Perlini. Si tratta di una micro-suite autosufficiente che può essere installata praticamente ovunque: da spiagge a scogliere, tra le montagne o in riva a un lago, o in qualsiasi altro luogo, perché è autonoma e non ha bisogno di nessun allaccio.

La mini casa è un prefabbricato facilmente trasportabile, e si presenta già montato e arredato: pronto per abitarvi. Il modulo base, lungo sei metri e largo tre, dispone di una vetrata sulla facciata principale ed è completato da una terrazza di un metro. Gli interni, in acero naturale, possono essere modificati in modo personalizzato in modo da ottenere due camere da letto e una zona living, e addirittura sauna e hammam nella versione da 9×3 metri e 12×3 metri. All’esterno sono state utilizzate doghe in legno di larice, per ridurre la dispersione energetica. Tutto gli aspetti del progetto vanno a favore della sostenibilità, con l’utilizzo di materiali naturali insieme a tecnologie avanzate per avere un basso impatto sull’ambiente senza rinunciare ad un design ricercato.

--pubblicità--

Inoltre, la mini casa è autosufficiente perché alimentata da pannelli solari e fornita di una cisterna d’acqua; non sono necessari allacci di nessun tipo ai servizi municipali e per questo la suite può resistere anche in ambienti estremi, immergendosi nella natura risultando un tutt’uno con essa.

Photo credit: Pinterest.com/@Arc Studio Perlini