Addio a Sudan, l’ultimo rinoceronte bianco maschio

Sudan, l’ultimo rinoceronte settentrionale maschio è morto per cause naturali in Kenya. Aveva 45 anni. 

L’ultimo esemplare maschio di rinoceronte bianco settentrionale è morto ieri, 19 marzo 2018, in Kenya, per cause naturali. Nello specifico il suo decesso è stato così annunciato sul profilo twitter della riserva che lo accoglieva: “Morto per complicazioni legate all’età”. Sudan aveva infatti ben 45 anni, ed è stato addormentato definitivamente in seguito ad un ulteriore aggravamento delle sue condizioni di salute legate a complicazioni degenerative muscolari e ossee. Tutti problemi legati all’età dell’animale.

Sudan viveva nella riserva Ol Pejeta Conservancy, lontano dai bracconieri. Della sua sottospecie restano solamente due esemplari femmina: Najin e Fatu che, insieme a Sudan e un altro esemplare maschio deceduto tempo fa, erano arrivate nella riserva keniana nel 2009 da uno zoo ceco. Tuttavia il rinoceronte bianco settentrionale non è a rischio estinzione: alcuni campioni di sperma dell’animale sono stati conservati. Resta dunque la possibilità di inseminare artificialmente i due esemplari femmina ancora vivi, come spiega la portavoce della riserva Elodie Sampere.

E dire che solo nel 1960 c’erano oltre duemila esemplari di rinoceronte bianco settentrionale, ridottisi poi a 15 in solo 24 anni. A decimarli lo scomparsa del suo habitat e il bracconaggio. La sottospecie del rinoceronte bianco si divide a sua volta in due categorie: settentrionale (quella di Sudan) e meridionale. Il rinoceronte bianco settentrionale è più piccolo di quello meridionale, con il dorso dritto, cranio piatto e nessun solco fra le costole.

Photo Credit Twitter Ol Pejeta

Exit mobile version