Mobilità sostenibile: una legge ora regola il traffico delle bici in città

L’Italia punta ad incentivare la mobilità sostenibile. È stata approvata la prima legge nazionale con “Disposizioni per lo sviluppo della mobilità in bicicletta e la realizzazione della rete nazionale di percorribilità ciclistica”.

 

L’Italia punta a incentivare forme di mobilità sostenibile, nel rispetto dell’ambiente e cercando di favorire stili di vita più sani. Poche settimane fa è stata approvata la prima legge nazionale volta a regolare la mobilità ciclistica in città, promuovendo la bici come mezzo alternativo all’auto negli spostamenti quotidiani. Oltre a disciplinare i ciclisti urbani, la legge 2/2018 “Disposizioni per lo sviluppo della mobilità in bicicletta e la realizzazione della rete nazionale di percorribilità ciclistica” sancisce anche il dovere da parte di Stato, Regioni e Enti Locali di provvedere a garantire adeguate strutture, come, ad esempio, le piste ciclabili.

--pubblicità--

Mobilità sostenibile: una legge ora regola il traffico delle bici in città

La Legge, approvata l’11 gennaio 2018, entrerà in vigore a partire dal prossimo 15 febbraio, e entro sei mesi da quella data, dovrà essere adottato un Piano generale della mobilità ciclistica di durata triennale, che andrà ad integrare il Piano generale dei trasporti e della logistica. Le disposizioni potranno essere aggiornate annualmente e andranno a regolare gli specifici settori di intervento relativi allo sviluppo della mobilità ciclistica in ambito urbano e metropolitano, nonché su percorsi definiti a livello regionale, nazionale ed europeo. Le Amministrazioni hanno, inoltre, il compito di individuare gli interventi prioritari da realizzare e di segnalare le ciclovie di interesse nazionale che costituiscono la rete ciclabile nazionale “Bicitalia“.

BicItalia è un progetto della Federazione italiana amici della bicicletta (FIAB) per realizzare una mappa della rete ciclabile italiana. BicItalia offre anche informazioni circa i requisiti qualitativi e di sicurezza che possono fare da guida a progettazione di nuovi percorsi di ciclo turismo. La lunghezza complessiva prevista dell’intera ciclovia che si vorrebbe realizzare ammonta a circa 16.500 km, di cui circa 1800 km sono già stati realizzati.

Photo Credits: Pixabay