Lampade in PET realizzate da artigiani aborigeni dell'Australia

Partendo da materiali plastici e naturali, alcuni tessitori indigeni di Arnhem Land, nel Nord dell’Australia, hanno realizzato lampade in PET. Le opere rientrano nel PET Lamp Project 

 

L’artigianato degli aborigeni australiani si fonde con elementi della terra come foglie e radici. Sette tessitori indigeni di Arnhem Land, una regione al nord dell’Australia, sono stati coinvolti nel PET Lamp Project, un’iniziativa nata nel 2011 grazie all’impegno di Alvaro Catalán de Ocón, che trasforma i rifiuti di plastica in oggetti unici, belli e funzionali. Le splendide lampade in PET realizzate, vere e proprie opere d’arte, sono state esposte presso la National Gallery of Victoria in Australia.

--pubblicità--

Lampade in PET realizzate da artigiani aborigeni dell'Australia

La nascita di PET Lamp Project

Dalla nascita del progetto, Catalán de Ocón si è spostato in vari angoli del mondo, lavorando con popolazioni indigene di Giappone, Colombia, Etiopia e Cile alla produzione di lampade “collaborative” ed “inclusive”. Agli artigiani veniva insegnato come realizzare lampade e lampadari partendo da bottiglie in plastica PET, cavi elettrici riutilizzati e LED a bassa tensione. Lavorando a stretto contatto gli uni con gli altri, imparavano non solo a produrre oggetti utili e di valore, ma anche l’importanza della collaborazione. Il progetto vuole, inoltre, favorire l’inclusione sociale. In Etiopia, ad esempio, furono coinvolte le mamme di gemelli, considerati “non benedetti da Dio”, e per questo lasciati ai margini della società.

Le lampade in PET degli artigiani australiani

Per la “tappa australiana” del progetto sono stati coinvolti sette tessitori indigeni ad Arnhem Land, una delle cinque regioni nel nord-est del Territorio del Nord dell’Australia. Oltre ai materiali plastici, nelle lampade prodotte è stato inserito un tocco locale, con l’utilizzo di parti di una pianta tropicale del genere Pandanus, tipica del posto, e coloranti naturali. Oltre al valore sociale e di risorsa economica, queste lampade sono estremamente interessanti per il loro valore artistico. Queste popolazioni vissero in completo isolamento per circa 65.000 anni, sviluppando una propria cultura caratterizzante, unica al mondo e che è possibile ritrovare negli oggetti realizzati. Le opere realizzate resteranno esposte alla National Gallery of Victoria fino al 15 aprile 2018.

Photo Credits: Pet lamp