Come smettere di mangiarsi le unghie con i rimedi naturali

Sono moltissime le persone che soffrono di onicofagia, il disturbo che spinge a mangiarsi le unghie in modo compulsivo e incontrollato. Le conseguenze non sono solo legate all’estetica, ma anche alla salute. 

 

Con onicofagia si indica l’impulso incontrollato e compulsivo a mangiarsi le unghie. Si tratta di un disturbo che colpisce moltissime persone, in particolare bambini, con un’incidenza del 20-30%, e adolescenti, con una diffusione del 45%. Solitamente il problema tende a scomparire crescendo, ma non sono rari gli adulti che continuano ad avere questo “vizio”, che tende a ripresentarsi soprattutto in situazioni di forte stress o disagio.

--pubblicità--

Come smettere di mangiarsi le unghie con i rimedi naturali

Le conseguenze dell’onicofagia più evidenti sono quelle legate all’estetica, ma ce ne sono diverse anche per la nostra salute. Mani con unghie cortissime e brutte, arrossamenti e talvolta anche sanguinamenti, dovuti alle cuticole e alle pellicine strappate via in malo modo. L’atto del mangiarsi le unghie compulsivamente può portare al danneggiamento dell’iponichio, la porzione di pelle posta alla base e ai lati dell’unghia, rendendolo un terreno fertile per l’attacco di virus e batteri. Questi, oltre a riuscire a penetrare tra le barriere della pelle, entrano anche in contatto con la bocca e la saliva, per venire poi ingeriti. L’ingestione dei residui di unghia e di agenti patogeni può provocare anche problemi gastro intestinali. Da non sottovalutare, inoltre, il danno che viene provocato ai denti. Per rosicchiare le unghie, si porta avanti la mandibola, un comportamento sbagliato che può portare a malocclusione e danni gengivali.

Smettere di mangiarsi le unghie: i rimedi naturali

  • Olio d’oliva e aglio: il più semplice unguento da realizzare, dato che si tratta di alimenti sempre disponibili in casa. Lasciate in infusione uno spicchio d’aglio sbucciato in un po’ di olio per almeno una mezz’ora, poi immergetevi le dita in modo da coprire interamente l’unghia. L’olio darà sollievo alla pelle e ammorbidirà pellicine e cuticole, mentre l’aglio conferirà un sapore sgradevole all’unghia.
  • Peperoncino: tra le soluzioni più usate, c’è quella di strofinare un peperoncino fresco molto piccante sulle unghie. In alternativa, potete usare anche quello in polvere. Se non amate il piccante, sarà un forte deterrente.
  • Aloe vera e aceto: il gel all’aloe vera donerà un incredibile sollievo alle dita arrossate e sofferenti. Immergetele in un contenitore con il gel miscelato con un po’ di aceto di vino, così da dare un sapore sgradevole alle unghie.

Photo Credits: Pinterest