Bacche di goji: i benefici e le ricette

Tra i superfood più diffusi, le bacche di goji sono ricche di vitamine e antiossidanti e si prestano a numerose preparazioni, ma è preferibile consumarle fresche

Unite in insalate e persino dolci, ormai le bacche di goji, opportunamente essiccate, sono entrate di diritto tra i superfood più amati e diffusi tanto da essere considerati uno snack salutare da molti. Sono ormai note infatti le loro proprietà antiossidanti, che aiutano l’organismo a proteggersi dai danni dei radicali liberi; più di qualsiasi altro frutto inoltre forniscono aminoacidi essenziali, oltre a sali minerali e vitamine che rendono queste bacche dei veri e propri concentrati di salute.

Proprio per l’alto apporto di vitamine e proteine e il basso contenuto calorico (una porzione di circa 85 grammi di bacche di goji contiene 70 calorie) sono molto indicate per arricchire la dieta e variare con gli alimenti e gli spuntini. Contrariamente a quanto si pensa però, il potenziale delle bacche di goji si esprime al massimo se queste vengono consumate fresche, e non essiccate come succede molto spesso. Sono diversi i modi con cui si possono comunque inserire all’interno dei pasti: vediamone alcuni.

--pubblicità--

A partire da una semplice colazione, le bacche di goji fresche possono essere aggiunte, similmente a quelle secche, a una porzione di yogurt greco insieme a miele e semi. Anche una semplice insalata con songino, valeriana e finocchio potrà essere arricchita dalle bacche fresche insieme ad esempio a noci e chicchi di melograno, ma il superfood può essere aggiunto anche ad un sugo di pomodorini e basilico per condire la pasta. In ultimo, da bere più volte durante il giorno, le bacche di goji fresche sono perfette per realizzare un infuso, preparato lasciando bollire l’acqua a cui aggiungere zenzero a fettine, le bacche fresce insieme a semi di cardamomo e, se piace, un cucchiaino di miele, il tutto da lasciare in infusione per una decina di minuti. Perfetto per fare il pieno di nutrienti!

Photo credit: Pixabay.it