Nuova Foresta del Nord: in Gran Bretagna 50 milioni di nuove piante

Tra Liverpool e Hull, la nuova Foresta del Nord costeggerà i 172 chilometri di autostrada. Gli alberi rappresenteranno un nuovo habitat per gli animali a rischio e contribuiranno ad assorbire le tonnellate di monossido di carbonio

 

La Gran Bretagna punta sul verde. In passato l’area era caratterizzata da numerose foreste di querce secolari. Con l’avvento della Rivoluzione Industriale, il paese ha subito un violento processo di urbanizzazione e deforestazione, limitando le foreste all’11% dell’intero territorio. Per porre rimedio alla forte diminuzione delle aree verdi degli ultimi decenni, il governo britannico ha deciso di piantare oltre 50 milioni di nuove piante, che andranno a formare la nuova Foresta del Nord.

--pubblicità--

Nuova Foresta del Nord: in Gran Bretagna 50 milioni di nuove piante

Gli alberi saranno piantati nei prossimi 25 anni lungo i 172 chilometri di autostrada M62, arteria di collegamento tra Liverpool e Hull. La nuova Foresta del Nord andrà a rappresentare il nuovo habitat per molte specie animali, la cui sopravvivenza era a rischio a causa di aree verde sempre ridotte. Inoltre, data la distribuzione strategica delle pianete lungo una strada così trafficata, gli alberi contribuiranno anche ad assorbire i circa otto milioni di tonnellate di carbonio prodotti dalle auto, rendendo l’aria più salubre e pulita. Questa grande opera ambientale contribuirà, inoltre, a risollevare l’economia locale delle aree interessate, attirando turisti e offrendo nuove opportunità di occupazione.

I lavori per dare vita alla nuova Foresta prenderanno il via a marzo 2018, con la riforestazione di 680 ettari nel sobborgo di Smithills, a Bolton. Il costo complessivo stimato è di circa 500 milioni di sterline, 5,7 dei quali sono già stati investiti. Il progetto, sostenuto da governo britannico, è nato su iniziativa delle associazioni Woodland Trust e Community Forest Trust, che da oltre un decennio si battono affinche si intervenga in favore della riforestazione, e che precisano “non è un’iniziativa governativa, è un’iniziativa dal basso verso l’alto. È un’idea che nasce dall’esperienza e dall’entusiasmo di organizzazioni che lavorano da anni con le comunità e l’ambiente”.

Photo Credits: Pixabay