EFFIGE: progetto europeo per una ristorazione più green

Calcolare e ridurre l’impatto ambientale delle PMI del settore ristorazione. Questo l’obiettivo del progetto EFFIGE, che vede ENEA in prima linea

 

Calcolare e ridurre l’impatto ambientale delle PMI – Piccole e Medie Imprese – del settore ristorazione, sostenendole anche in ottica di contenimento dei costi. È questo l’obiettivo del progetto europeo EFFIGE – Enviromental Footprint For Improving and Growing Eco-efficiency, che vede l’agenzia italiana ENEA in prima linea. ENEA si occuperà dello sviluppo e della sperimentazione di strumenti a supporto della diffusione della PEF – Product Environmental Footprint, il metodo di calcolo dell’impronta ambientale di prodotti e servizi nelle PMI promosso dalla Commissione europea.

--pubblicità--

EFFIGE: progetto europeo per una ristorazione più green

Negli ultimi anni le imprese hanno espresso un desiderio sempre maggiore di poter accedere a strumenti che consentano loro di effettuare una puntuale valutazione dell’impatto ambientale dei propri propri servizi e prodotti. A questo si affianca una volontà di migliorare le prestazioni e comunicarlo correttamente al proprio pubblico, per una maggiore sostenibilità e competitività. “Con questa iniziativa proseguiamo nello sviluppo di strumenti di comunicazione dell’impronta ambientale di prodotto, dell’uso efficiente delle risorse, dell’economia circolare e delle tecnologie per la sostenibilità delle filiere produttive. Inoltre confermiamo il nostro ruolo a sostegno delle PMI italiane nella valorizzazione delle produzioni nazionali, nell’aumento della competitività e nella promozione di una crescita sostenibile” ha commentato la ricercatrice ENEA Patrizia Buttol.

Il progetto EFFIGE è coordinato dall’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, e vedrà il coinvolgimento a livello europeo di imprese anche di altri settori, come metallurgia, legno-arredo e agroalimentare. Caratteristica peculiare dell’iniziativa, infatti, è proprio l’avvio di una sinergia tra aziende, mondo accademico e associativo consortile, con lo scopo di rendere più competitive le PMI, facilitarne la crescita e consentire lo sviluppo di strumenti innovativi per l’applicazione della PEF. Le attività di EFFIGE si concluderanno nel 2021 e durante tutta la durata del progetto si svolgeranno eventi informativi per raccontare l’esperienza nelle diverse filiere, iniziative di formazione rivolte ad imprese produttrici, società di consulenza e studenti per rendere accessibile e più conosciuto il metodo PEF.

Photo Credits: ENEA, Linkedin