Dolci di Carnevale: la ricetta originale delle frappe fritte

Frappe, chiacchiere, cenci, bugie, galani. Molti i nomi per indicare il più caratteristico e amato dei dolci di carnevale, di origine romana.

 

È arrivato carnevale, il periodo più allegro e colorato dell’anno, che ci trascina fuori dai grigi mesi invernali. In queste settimane le strade si riempiono di coriandoli colorati e bambini che sfoggiano le loro mascherine. A caratterizzare il carnevale sono anche i dolci, e in particolare le frappe fritte. Conosciute anche con il nome di chiacchiere, cenci, bugie, galani, a seconda della regione, derivano da un dolce romano, i frictilia, che venivano preparati nel mese di febbraio per festeggiare i Saturnali.

--pubblicità--

Dolci di Carnevale: la ricetta originale delle frappe fritte

Il nome “chiacchiere” è diffuso in Lombardia e nelle regioni del Sud, “bugie” in Piemonte, dove questi dolci sono in genere più piccoli, a forma di rombo, e talvolta ripieni di marmellata e cioccolato. In Veneto e Friuli si aromatizzano con la grappa, anice a Bologna, alchemers a Perugia. Ogni regione presenta la sua variante, di seguito proponiamo quella originale delle frappe alla romana.

Come preparare le frappe

Ingredienti

  • 1 Tuorlo
  • 1 Uovo
  • 200 gr Farina
  • 100 gr Zucchero a velo
  • 100 gr Zucchero
  • 50 gr Burro ammorbidito a temperatura ambiente
  • Scorza di un limone
  • Qb Sale

Mettere tutti gli ingredienti in una ciotola e iniziare ad impastare bene, fino a ottenere un composto omogeneo. Mettere l’impasto ottenuto su una spianatoia e stenderlo con l’aiuto di un mattarello, cercando di ottenere uno spessore omogeneo di circa tre millimetri. Ritagliate delle strisce con la rotellina dentellata, o in alternativa utilizzate quella della pizza o un semplice coltello. Potete dare la forma che più preferite, a treccia, rombo o rettangolo. A questo punto, friggete le frappe in abbondante olio caldo, facendo attenzione a non bruciarle. Scolatele e depositatele su un foglio di carta, così che assorba l’olio in eccesso. Se preferite, potete optare per una cottura più leggera, disponendole su una teglia coperta con la carta da forno e cuocerle nel forno caldo a 180° per 10-20 minuti. Completate con lo zucchero a velo.

Photo Credits: Pixabay