City.Risks: l'app che ritrova le biciclette rubate, segnala incidenti e problemi

Sviluppata in Grecia, City.Risks è l’app che tramite GPS localizza le bici rubate. Può essere utilizzata anche per segnalare incidenti e degrado urbano

 

Buone notizie per chi si muove in bici anche in città. Sarà presto disponibile City.Risks, l’app che localizza le biciclette attraverso il gps, ed è in grado di rintracciarle se vengono rubate. Sviluppata in Grecia nell’ambito del Programma per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020 della Commissione Europea, l’applicazione è stata testata in varie città europee, tra le quali Roma, Londra e Sofia, ed offre anche altri servizi, come la segnalazione di incidenti o di situazioni di particolare degrado urbano, e altro.

--pubblicità--

City.Risks: l'app che ritrova le biciclette rubate, segnala incidenti e problemi

Nella Capitale italiana, l’app è stata sperimentata a dicembre 2017 al Circo Massimo, nel centro della città, coinvolgendo un gruppo di volontari maggiorenni con smartphone Android. I partecipanti hanno fatto una simulazione pratica, suddividendosi in tre gruppi: i ciclisti, le “guardie” e i ladri. Il ladro rubava la bici, il ciclista inviava la segnalazione, la guardia doveva intervenire e rintracciare l’oggetto rubato. Le simulazioni, però, non sempre sono andate come avrebbero dovuto, è gli sviluppatori hanno riscontrato qualche intoppo. “Su cinque test diciamo che tre-quattro sono andati in porto e uno-due non sono andati a buon fine. – ha specificato Enrico Lupardini, un ciclista che ha realmente subito il furto della propria bici in passato e ha aderito di buon grado alla sperimentazione. – L’idea è buona, anche perché ci sono contati con la Polizia di Roma Capitale, in più il localizzatore è piccolo come un orologio”.

Come si legge sul sito ufficiale di Roma Capitale, City.Risks sarà “l’app mobile che trasformerà lo smartphone (o il tablet) in uno strumento utile a raccogliere, visualizzare e condividere le informazioni critiche per la sicurezza, in modo partecipativo con le autorità urbane e la comunità. Il risultato sarà lo sviluppo di un sistema informatico, utile a prevenire o attenuare l’impatto degli episodi di criminalità o di altre minacce alla sicurezza”. City.Risks punta, infatti, a creare una vera e propria community mossa da un comune senso di appartenenza e di condivisione, che possa supportarsi anche in situazioni di difficoltà. Tra le altre funzioni, infatti, c’è anche la possibilità di chiedere indicazioni sulle migliori strade per i ciclisti e la ricerca di testimoni in caso di incidenti o furti.

Photo Credits: Pixabay