Annusare il cibo? Sì, fa ingrassare

La scoperta di uno studio condotto sui roditori che raddoppiano il peso se annusano il cibo prima di mangiarlo: farlo porterebbe il corpo a non bruciare i grassi

Quello che finora è sempre stato un luogo comune, una semplice battuta o forse una scusa per rimandare la dieta ora potrebbe essere la verità: secondo un recente studio, annusare il cibo può far ingrassare. Questo perché, odori particolarmente graditi al nostro corpo lo porterebbero a immagazzinare i grassi piuttosto che a bruciarli.

Di conseguenza anche stare attenti a non toccare cibo potrebbe non bastare più. La ricerca è stata condotta dalla UC Berkeley, pubblicata sulla rivista scientifica “Cell Metabolism”, e racconta di come gli studiosi siano arrivati a sostenere che annusare il cibo porta ad ingrassare. Gli esperimenti condotti dal gruppo di ricerca hanno preso in esame tre gruppi di topi con capacità olfattive più o meno sviluppate. Tutti in egual modo sono stati nutriti con cibo tipico dei fast food e quindi ad alto contenuto calorico: alla fine dell’esperimento però, solo i topi con un olfatto più sviluppato avevano aumentato in modo evidente il loro peso, quasi raddoppiandolo, mentre quelli con un olfatto scarso hanno guadagnato solo il 10 per cento del peso. Impedendo anche ai topi ingrassati di annusare il cibo prima di mangiarlo, gli scienziati hanno notato che questi iniziavano a dimagrire senza modificare la loro alimentazione.

--pubblicità--

La scoperta riguarda per ora solo il metabolismo dei roditori, ma secondo gli studiosi potrebbe essere valida anche per l’uomo, che, limitando il potere del proprio apparato olfattivo, potrebbero ingannare i sensi e il proprio corpo facendogli bruciare grassi senza modificare troppo la dieta. Inganno che a lungo andare sarebbe però negativo: parte del piacere nel mangiare risiede proprio nel sentire, insieme ai sapori, anche i profumi di ciò che si mangia.

Photo credit: Pixabay.it