Decalogo WWF per trascorrere un Natale più sostenibile

Dagli addobbi al cenone, il WWF spiega come trascorrere le festività in modo più sostenibile in dieci semplici mosse

 

Mancano ormai pochi giorni all’arrivo del Natale, le case sono festose piene di addobbi luminosi e persone che si ritrovano per scambiarsi gli auguri. Il Natale è da sempre considerata la festa più “ad alto consumo” dell’anno, sia in termini monetari di spese da sostenere, sia per quanto riguarda l’impatto sull’ambiente, con consumi energetici in sensibile aumento, e una produzione di rifiuti decisamente maggiore. Per ridurre l’impatto ecologico delle nostre festività, il WWF ha deciso di proporre un Dec-albero, un insolita rivisitazione del tradizionale albero di Natale con dieci semplici mosse per trascorrere le festività in modo più sostenibile. Dagli addobbi al cenone, senza dimenticare i regali o lo spirito natalizio, potete trovare tutto nel Dec-albero!

--pubblicità--

Decalogo WWF per trascorrere un Natale più sostenibile

Gli addobbi

Secondo quanto dichiarato dal WWF, negli ultimi anni oltre 3,5 milioni di abeti veri sono stati abbattuti per essere venduti a Natali ed addobbati per le feste. Scegliete, dunque, alberi coltivati in modo sostenibile da un produttore locale, oppure addobbatele piante che avete in casa, oppure acquistatene uno finto prodotto con materiali riciclati. Per quanto riguarda le illuminazioni, preferite quelle al led, con consumi inferiori anche dell’80% e una durata di 30 volte maggiore.

Il cenone

Senza chiedere di rinunciare alle tradizioni, il WWF sottolinea che a parità di apporto calorico la produzione di carne bovina, rispetto a uova prodotti caseari e altre carni,  richiede 28 volte più terra, 11 volte più acqua e 6 volte più fertilizzanti, liberando 5 volte più gas serra. Fate, inoltre, attenzione a cosa mettete nel carrello della spesa: l’anguilla, tipica della cena della vigilia, è classificata come specie a rischio, il caviale deve essere certificato MSC, evitare patè di fegato d’oca e datteri di mare, la cui pesca è vietata.

Spirito natalizio

Fate attenzione alle quantità: ogni anno a Natale finiscono tra i rifiuti tonnellate di avanzi alimentari. No ad ogni tipo di spreco, energetico e alimentare, e cerchiamo di fare regali che siano utili.

Regali

Un cucciolo di animale è senza dubbio una delle cose più dolci, ma non è un peluche! Non regalate animali se non siete sicuri che la persona che lo riceverà sarà disposta a mantenere tale impegno per tutta la vita dell’animale, e ricordate che alcune specie sono protette. Se volete regalare prodotti elettronici e tecnologici, preferite quelli a basso consumo energetico. Infine, per il vostro shopping natalizio, cercate di lasciare a casa l’automobile, preferendo, quando possibile, i mezzi pubblici, la bici o una bella passeggiata a piedi.