La Sindrome Influenzale: Fitoterapia e Omeopatia

di Maria Luisa Spezia

La Sindrome Influenzale (S.I.) è causata da virus RNA appartenenti alla famiglia degli Orthomyxovirus ed è caratterizzata da un insieme di sintomi sistemici quali febbre (non sempre presente), malessere generale, raffreddore, cefalea, dolori osteomuscolari e respiratori, faringodinia, comuni anche a molte altre malattie virali. L’esordio è generalmente brusco ed improvviso e la febbre dura 3-4 giorni; solitamente il paziente riprende le sue attività dopo un periodo di cure e riposo a letto relativamente breve.

--pubblicità--

Di per sé la S.I. è più fastidiosa che pericolosa, se non fosse per le complicazioni broncopolmonari che molto spesso si associano alla sindrome stessa. Premesso che le industrie farmaceutiche creano una vera e propria “CAMPAGNA” a favore della vaccinazione per ovvi motivi di denaro, e premesso che ciò è, a dir poco, scandaloso, tuttavia occorre sottolineare che in alcuni casi specifici la vaccinazione è senz’altro l’unico modo per porre al riparo soggetti defedati, persone anziane, cardiopatici, dalle pericolose complicazioni che molto spesso sfociano in broncopolmoniti estremamente debilitanti.

La Medicina Tradizionale si avvale della vaccinazione con virus influenzale attenuato; affinché il vaccino sia pronto nei tempi canonici, cioè nel mese di Ottobre, è necessario partire in anticipo con la produzione, il che significa che il ceppo virale impiegato risale a diversi mesi prima. Purtroppo però, questi simpatici (si fa per dire) virus hanno una caratteristica singolare: mutano la loro struttura, cioè cambiano rapidamente. Il vaccino induce nell’organismo la produzione di anticorpi antivirali specifici per un virus che non è più quello circolante, bensì una sua forma mutata, ragione per cui la vaccinazione è spesso inefficace. Inoltre la vaccinazione non è affatto scevra da effetti collaterali e fenomeni allergici.

Ancora una volta, la Fitoterapia e l’Omeopatia, oltre ad un stile di vita corretto e ad una alimentazione sana, ci vengono incontro e ci aiutano a superare la stagione invernale con successo senza incorrere nell’influenza.

Tra i rimedi omeopatici più efficaci nella prevenzione c’è Influenzinum 200 CH, Anas Barbariae lisato 200 DH, Eupatorium perfoliatum 8DH, Uncaria 4/8/12 DH. Nella malattia conclamata, molto utili sono Aconitum, Belladonna, Arsenicum Album, Eupatorium, Bryonia, Apis. E’ doveroso tuttavia, ricordare che nella terapia omeopatica esiste il paziente e non la malattia: sarà quindi il medico omeopata a scegliere il rimedio che meglio si adatta.

Tra i rimedi fitoterapici più efficaci nella prevenzione e nella malattia conclamata, meritano una menzione speciale l’Echinacea, sia in estratto secco che in tintura madre, come potenziatore delle difese immunitarie e la Rosa Canina estratto secco, quale fonte di vitamina C. Inoltre, abbiamo l’ Acerola, il Noni (Morinda citrifolia), l’Uncaria tomentosa.